GLS DOLPHINS ANCONA VITTORIOSI ANCHE SULLE AQUILE FERRARA: 41 - 7 IL PUNTEGGIO FINALE

thumbnail

Non poteva andare meglio l'esordio in casa dei GLS Dolphins Ancona nella stagione IFL 2015 di football americano. Nuovo stadio della Palla Ovale pieno di tifosi e appassionati e vittoria perentoria sulle Aquile Ferrara per 41 a 7.
"Siamo molto soddisfatti - il commento del presidente Leonardo Lombardi - i tifosi e gli appassionati hanno risposto "presente" al nostro appello e la tribuna piena è stata una soddisfazione, nonostante l'aria fredda e il tempo che prometteva pioggia. Per fortuna che il tempo ha retto fino alla fine, e anche lo spettacolo in campo ne ha beneficiato".
Le Aquile Ferrara, orfane di Chiappini infortunato, schierano Scaglia in cabina di regia e lo straniero Pavlovic ricevitore, mentre in difesa l'americano Perkins gioca cornerback in marcatura stretta su Michele Marchini. Primo quarto di gioco un po' farraginoso per i GLS Dolphins che marciano un po' a scatti e subiscono alcuni lanci precisi per Pavlovic, che sovrasta Lorenzo Pignataro a cui dà circa 30 cm in altezza (2 mt. contro 1,70 mt.). In ogni caso i GLS Dolphins riescono a segnare con Mejdi Soltana che riceve un lancio di Luke Zahradka e si invola in touchdown, conversione di Michele Morichi e 7 - 0. La difesa dorica si aggiusta spostando proprio Soltana su Pavlovic e ferma l'attacco estense. All'inizio del secondo quarto è l'americano Nic Harris a segnare con uno sfondamento centrale, ancora Morichi centra i pali e si va sul 14 a 0. Un ottimo ritorno di calcio di Turrini consegna palla oltre le 50 yards doriche e Scaglia trova Mingozzi in profondità. Due defensive backs dorici si ostacolano a vicenda nel tentativo di fermare il lancio che finisce tra le braccia del ricevitore delle Aquile libero di segnare. Trasformazione buona e parziale sul 14 - 7. Prima dell'intervallo però i dorici riallungano sul 28 - 7 con cui si andrà al riposo, grazie ai touchdown di Ifrain Silot su corsa e di Filippo Limitone che riceve direttamente in endzone.
Al rientro in campo le Aquile provano a mischiare le carte, schierando Perkins anche come runningback, ma non riusciranno più a perforare la difesa dorica, che intercetta due volte con Harris e Mohamed Soltana. L'attacco inoltre manda ancora Mejdi Soltana in meta pescato ben due volte da Luke Zahradka con passaggi millimetrici. Unica nota negativa l'eccessivo numero di falli in campo, che ha spezzettato un po' troppo la partita. In difesa ottima prova di Marcin Osumek, mentre sono da registrare gli infortuni a Leonardo Mazzoni, Roman Vikhnin e Mattia Dal Monte, che saranno valutati nelle prossime ore. In attacco, prestazione stupefacente di Mejdi Soltana, schierato in doppio ruolo e autore di 3 touchdown personali su ricezione, che ha sfruttato perfettamente lo spazio lasciato dall'americano Perkins, incollato a uomo su Michele Marchini per tutta la partita.
GLS Dolphins ora a punteggio pieno, in compagnia di Marines Lazio e Warriors Bologna, proprio questi ultimi saranno i prossimi avversari dei dorici sabato 21 marzo alle ore 21 a Bologna.