GLS DOLPHINS ANCONA, ESORDIO IN CASA CONTRO LE AQUILE FERRARA

thumbnail

Grande attesa per il debutto casalingo dei GLS Dolphins Ancona, dopo la vittoria di domenica scorsa a Roma contro i Grizzlies. Nuovo stadio, nuovo allenatore, nuovi americani, tanti gli ingredienti che incrementano la curiosità dei numerosi tifosi dorici.
Partiamo dalla nuova "casa" dei delfini che dopo tanti anni si spostano dal glorioso, ma ormai vetusto Stadio Dorico per spostarsi al nuovo Stadio della Palla Ovale, inaugurato appena pochi giorni fa. Anche se più raccolto, si annuncia come un ottimo impianto per ospitare il football. Tribuna coperta, punto ristoro, parcheggi gratuiti, impianto audio e commento in diretta, arbitri microfonati, cheerleader, tutto è pronto per un vero e proprio spettacolo in stile americano.
Spettacolo che si preannuncia gustoso anche in campo, con la 11° sfida della storia tra Dolphins e Aquile Ferrara, una delle prime 5 squadre italiane fondatrici nel lontano 1981 dell'allora AIFA (Associazione Italiana Football Americano). Estensi che presentano ad Ancona con grande voglia di riscatto, dopo l'amara sconfitta interna per 23-28 subita dai Warriors Bologna.
"Le Aquile hanno cambiato parecchio quest'anno - il commento di Roberto Rotelli, responsabile tecnico dei Dolphins, fresco di ritorno da 3 settimane passate negli States - Innanzitutto in attacco si sono affidati al quarterback italiano Scaglia, mentre l'anno scorso avevano un QB americano. I due giocatori stranieri sono quindi Pavlovic, schierato in attacco come ricevitore e il nuovo acquisto Perkins, schierato in difesa. Inoltre, hanno raccolto diversi giocatori di livello dal circondario, tra cui alcuni che negli anni passati hanno militato anche da noi, come i fratelli Chiappini e Garbini. Da parte nostra, la prima partita di Roma ci ha dato chiare indicazioni sui punti in cui dobbiamo migliorare. Il primo tempo è stato orribile, il secondo abbiamo giocato come sappiamo, allungando nel finale e prendendoci la vittoria".
Degne di nota le prestazioni in difesa di Roman Vikhnin, autore di 8 placcaggi, 1 sack e 1 intercetto, oltre che di Marcin Osumek, Mattia Dal Monte e Mohamed Soltana, mentre in attacco sugli scudi il fratello Mejdi Soltana, con 4 ricezioni per 130 yards e 1 touchdown, Michele Marchini con 76 yards di ricezione e 1 touchdown, oltre a 55 yards ritornate su calcio e Silot Pajan, con 2 touchdown, uno su corsa e uno su ricezione. In campo si aspettano importanti conferme dai due nuovi acquisti americani Luke Zahradka, quarterback newyorchese che a Roma ha confezionato 309 yards su passaggio con 3 touchdown, per Pajan, Marchini e Soltana, e il fortissimo difensore Nic Harris, con esperienza tra i professionisti della NFL, che a Roma ha messo insieme un intercetto ai danni del qb avversario, oltre a 47 yards in sole 4 corse, un touchdown e per ben 3 volte ha chiuso personalmente il 4° tentativo in situazioni critiche per l'attacco dorico. Il bollettino medico dorico vede alcuni giocatori indisponibili, tra cui Luca Canonico, Gabriele Caruso, Mark Giacchetti e Luca Stoppoloni.
La situazione nei precedenti incontri con le Aquile vede i Dolphins primeggiare con 7 vittorie contro 3 sconfitte. Lo scorso anno un netto 40-2 casalingo, mentre prima si deve risale fino al 2004, nella semifinale dei playoff scudetto che i Dolphins vinsero approdando al loro 4° Superbowl consecutivo. Prima volta in serie A1 nel 1987 con doppia vittoria dorica per 22-6 in casa e 8-7 in trasferta, poi nel 1990 la lotta nel girone di serie A2 vide i dorici prevalere 21-15 in casa e soccombere 6-30 a Ferrara, giocando senza americani. Per entrambe il ritorno in A1 e la doppia sfida del 1993 con vittoria Aquile 3-27 a Ferrara e riscatto Dolphins per 37-20 al Dorico. Altro scontro nel 2001 a Ferrara perso per 14-21 e infine nel 2004 vittoria casalinga in regular season per 17-14 e ancora vittoria in semifinale playoff per 22-3. A livello giovanile le Aquile hanno battuto i dorici 14-0 nell'unica finale nazionale giovanile raggiunta dai marchigiani, lo Youngbowl del 1999.
Biglietti per la partita disponibili online sul sito www.bookingshow.it oppure al botteghino dello stadio. Intero euro 10, ridotto Under 18 e Over 65 euro 5, ridottissimo Under 12 euro 1.
Le altre sfide in programma nel fine settimana: Seamen Milano - Lions Bergamo, Giaguari Torino - Panthers Parma, Giants Bolzano - Rhinos Milano, Marines Lazio - Grizzlies Roma, Warriors Bologna - Briganti Napoli.