IL COMMENTO DI COACH ROTELLI

thumbnail

È stata una vittoria figlia della determinazione e della preparazione.
Questo in sintesi il commento di coach Roberto Rotelli a riguardo della vittoria di sabato scorso contro i Vipers Modena.
Un 42 a 7 che ha permesso ai GLS Dolphins Ancona di rifare capolino in semifinale IFL dopo nove lunghi anni.
Allora coach. Una vittoria convincente come non mai.
«Abbiamo preparato molto bene la partita ed in campo abbiamo attuato tutto quello che ci eravamo ripromessi di fare. Ci siamo presentati proprio come volevamo. La squadra voleva dimostrare che il quarto posto in regular season non era frutto del caso. È ci è riuscita con una straordinaria prova corale».
Eppure eravamo partiti con un intercetto:
«Sì vero. Abbiamo iniziato come peggio non si poteva. Ma da quell’istante in poi abbiamo reagito e non abbiamo sbagliato più nulla. Niente di niente. Un piglio deciso sin dal primo quarto. Ed infatti abbiamo chiuso il primo tempo sul 35 a 0».
E i Vipers?
«Ritengo fosse una squadra molto preparata scesa ad Ancona per vincere. Semplicemente noi abbiamo fatto meglio».
Un’analisi su attacco e difesa?
«La difesa non ha concesso niente. Nulla. Inutile fare nomi su chi è stato il migliore, lo sono stati tutti. Posso solo dire che l’azione migliore è stata sicuramente l’intercetto con touchdown di Valentino Rotelli. Ma meritano tutti quanti solo complimenti».
L’attacco?
«Intercetto a parte ha fatto molto bene. Anche questa volta Collin DiGalbo è riuscito a servire molti ricevitori. Siamo riusciti a mandare in touchdown Emanuele Gianfelici e Federico Orlandini che quest’anno erano ancora a secco. Il giovane Matteo Bussaglia ha ricevuto pure lui una palla. Posso solo che essere contento di tutto ciò. Come kicker sono andati bene sia Riccardo Petrilli che Filippo Anzaldi. E lasciatemi concludere con le lodi alla nostra offensive line che in questa occasione si è superata».
Nel finale abbiamo visto molti ragazzi che poco spazio avevano avuto nel corso dell’anno:
«Sì. A risultato acquisito ho dato spazio a tutti quei ragazzi che si sono allenati sempre con impegno e dedizione ma che per mille motivi avevano giocato poco. E non hanno neanche fatto male. Sono molto contento di questo».
Ricordiamo che i Dolphins giocheranno la semifinale domenica al Vigorelli di Milano contro i Seamen alle ore 18.