SCONFITTA CONTRO I CAMPIONI D'ITALIA

thumbnail

Perdono pur non sfigurando i GLS Dolphins Ancona. Per l’ennesima volta in questo 2022.
Sconfitti sabato 21 maggio in casa dai Panthers Parma campioni d’Italia per 12 a 30. Eppure in gara fino ai minuti finali proprio come contro i Seamen Milano.
E come aveva ben previsto l’head coach dei Dolphins Roberto Rotelli nella presentazione della partita, a fare la differenza sono stati soprattutto gli special team ed in particolare il kicker degli emiliano Teo Felli capace di realizzare tre field goal e tre extrapoint. Il resto della differenza l’han fatta la robusta offensive line che ha permesso all’americano Dauson Dales di correre tanto come running back sopperendo alla poca produttività nei lanci del quarterback Brook Bolles.
I Dolphins dal canto loro hanno giocato la solita buona partita in difesa con tanto di due intercetti da parte di Simone Ragnetti e Raffaele Rotelli, mentre un terzo effettuato da Zac Quattrone è stato poi conteggiato come un free play.
All’attacco invece è forse mancato qualcosa rispetto a quanto di buono si era fatto vedere nelle ultime partite. Poche le yard guadagnate, su corsa come su lancio. Tanto che alla fine le yard di total offense sono state soltanto 166. L’unico touchdown è giunto su corsa di Dillon Sherman. Il resto dei punti invece sono giunti da una safety che aveva permesso ai Dolphins di passare in vantaggio, da un field goal di Cristiano Brancaccio e dall’extrapoint realizzato da quest’ultimo dopo la meta di Sherman.
E adesso spazio alle dichiarazioni di coach Rotelli: «La gara è stata ostica come tutti ci aspettavamo. Tuttavia la partita è stata molto combattuta fin quasi alla fine e ritengo che i nostri ragazzi si siano comportati tutto sommato bene».
Cosa le è piaciuto in particolar modo?
«La reazione avuta ogni qual volta siamo andati sotto. Non ci siamo mai arresi ed abbiamo reagito. Inoltre abbiamo ben rimediato a diverse assenze. Ne aveva anche Parma sia chiaro, ma ritengo che ci siamo ben comportati. Poi sì, mi aspettavo una gara decisa dagli special team e dalle loro linee. E così è stato. Vincere ci avrebbe permesso di conoscere in anticipo il nostro destino e giocare al 100% almeno il primo turno di playoff in casa. Peccato ma faremo di necessità virtù».
In conclusione?
«In conclusione ribadisco che Teo Felli è un grande kicker e che molti di questi risultati a sorpresa sono serviti e servono a rendere questo il campionato più incerto e sorprendente da molti anni a questa parte. E secondo me è un bene per tifosi ed appassionati».
E adesso? La clamorosa sconfitta dei Vipers Modena a Milano contro i Rhinos ha rimescolato tutte le carte verso i playoff e la posizione dei Dolphins nella griglia dipenderà dall’esito di due partite che si giocheranno questo week end: Vipers-Guelfi Firenze e Ducks Lazio-Warriors Bologna.
Solo al fischio finale si saprà contro chi giocheranno i Dolphins al primo turno di playoff e se sarà in casa o in trasferta.
Altri fatti importanti da segnalare: All’intervallo sono stati premiati i vincitori del torneo di flag football delle scuole Medie Donatello. Tutti allenati da Lorenzo Evangelisti in rappresentanza dei GLS Dolphins Ancona e della Dolphins Ancona Academy. A premiare importanti autorità come il Presidente del CONI Marche Fabio Luna e Mirko Bilò, membro del consiglio regionale con delega allo sport. Presente in rappresentanza delle Donatello anche la professoressa Roberta Evangelista.
Infine, grande festa per l’ultima partita di regular season di Alessandro Gammelli, giunto a fine carriera per sopraggiunti limiti di età stando ai regolamenti federali. Gran mangiata, maxi torta e qualche lacrima tra compagni e amici di ieri e di oggi corsi a ringraziarlo per quanto dato in campo e fuori in tutti questi anni di carriera.