DUE DELFINI CON LA NAZIONALE ITALIANA AI MONDIALI DI FLAG FOOTBALL!

thumbnail

Adesso è ufficiale. Due atleti dei GLS Dolphins Ancona parteciperanno ai mondiali di flag football.
Nei giorni scorsi infatti l’head coach della nazionale Giorgio Gerbaldi ha diramato le convocazioni definitive scegliendo i 15 atleti che difenderanno i colori azzurri al mondiale di Israele nella prima decade di dicembre.
Tra i convocati figurano i dorici Riccardo Petrilli e Valentino Rotelli.
Petrilli ha 24 anni ed interpreta i ruoli di cornerback e free safety.
Valentino, il più giovane dei fratelli Rotelli, è il figlio dell’head coach dei Dolphins Roberto Rotelli. É anche lui free safety e con i suoi 19 anni è il giocatore più giovane di tutta la nazionale.
Nella spedizione azzurra figurano anche altre personalità che hanno fatto parte nel corso degli anni della famiglia Dolphins. Luke Zahradka, attuale quarterback dei Seamen Milano e neo campione d’Europa con la nazionale di football a 11 (nota come tackle), dove è stato anche eletto miglior giocatore della finale, giocando ad Ancona nel 2015 ha acquisito la cittadinanza italiana e mosso i primi passi nel football made in Italy. Gerardo Frazzetto che nel 2011 ha giocato nelle giovanili delfine in prestito dagli Angels Pesaro. Ultimo, ma soltanto in ordine di citazione, lo stesso head coach Giorgio Gerbaldi, per anni defensive coordinator dei Dolphins.
Tornando alla nazionale in sé, il pre raduno è previsto a Firenze dall’1 al 4 dicembre. Poi trasferimento a Gerusalemme per i mondiali veri e propri che avranno luogo dal 5 al 9 dicembre.
Data la sua natura, nel flag football è normalità svolgere più partite in un giorno e così l’Italia, inserita nel gruppo C, affronterà il primo giorno Giappone e Svizzera, mentre Brasile e Danimarca saranno le avversarie del secondo giorno.
La famiglia GLS Dolphins Ancona manda inoltre un abbraccio a Raffaele Rotelli che senza l’infortunio patito al pre-raduno di ottobre avrebbe con ogni probabilità fatto parte anche lui della comitiva assieme al fratello.

Ph. Credits: Andi King