DOLPHINS ANCONA, WEEKEND RICCO DI EMOZIONI

thumbnail

Una squadra vive di passioni e di emozioni. Il weekend in arrivo promette di essere ricco di emozioni per i Dolphins Ancona, la squadra di football americano del capoluogo marchigiano. Come prima nota, l'appuntamento storico di domenica a Grosseto, dove per la prima volta nella storia ultra-trentennale della franchigia dorica la formazione Under 16 scenderà in campo in una partita ufficiale, con il bowl che prevede 2 partite nella stessa giornata. "E' un evento storico per noi - spiega il presidente Leonardo Lombardi - mai avevamo schierato una squadra così giovane. Avremo in campo con casco e armatura ragazzi nati nel 1999 e nel 2000, frutto del lavoro di reclutamento fatto negli ultimi due anni presso le scuole e tramite le Dolphins Experience. Per tanti anni abbiamo lavorato solo sul settore giovanile U21 prima e U19 poi, ma così facendo il salto dalla giovanile con pochi anni sulle spalle alla senior in serie A era troppo alto. Invece cominciando a formare giocatori da piccoli, in futuro avremo 19enni che si presentano in prima squadra con molti anni di football sulle spalle, e la transizione sarà più lineare. La cosa bella è che tra questi 12 ragazzi della U16, due di loro (Andrea Gambelli e Tommaso Bugatti, ndr) sono figli di ex giocatori fondatori dei Dolphins degli anni '80. Vedere la seconda generazione in campo ci riempie d'orgoglio e ci fa ben sperare per il futuro". Detto dell'U16, la sorella maggiore U19 scenderà domenica alle 15 in campo a Torrette ospitando i Crabs Pescara, allenati da coach Aldo Stanzani, già campione d'Europa negli anni '80 con la maglia azzurra. "Non sarà una partita semplice - spiega l'allenatore della difesa Stefano Paolucci - Infatti i Crabs hanno vinto nettamente contro i Titans Romagna in trasferta per 32 a 0, dimostrando una grande crescita negli automatismi e negli schemi, oltre ad aver preso confidenza con il campo anche grazie alle due amichevoli che abbiamo giocato contro a luglio e a settembre. Noi veniamo da una settimana difficile, con una prestazione molto opaca contro gli Angels Pesaro che ci hanno battuto duramente. Sarà fondamentale reagire subito senza demoralizzarci, ritrovando lo spirito giusto e la voglia di fare bene. Dovremo arginare la loro punta di diamante Mattia DI Silverio che lo scorso anno era in squadra con noi e che viene schierato sia in attacco sia in difesa e allo stesso tempo "innescare" tutte le frecce al nostro arco, colpendoli sia sulle corse sia sui lanci, finora poco produttivi per come siamo abituati". Per finire, la gioia di vedere 4 atleti in casacca verde-arancio convocati per il raduno della nazionale maggiore che si terrà il prossimo 8 e 9 novembre a Bologna. Si tratta del primo raduno guidato dal nuovo capo allenatore del Blue Team Davide Giuliano, parte iniziale di un fitto programma di avvicinamento ai prossimi Campionati Europei, che prevede raduni collegiali, partite amichevoli e camp primaverili ed estivi. Giuliano ha convocato il ricevitore Michele Marchini - unico dei 4 già in campo con la maglia azzurra durante gli ultimi Europei del 2013 - oltre il defensive back Carlo Fanini e la coppia di linebacker Lorenzo Pignataro e Mattia Dal Monte. A loro quattro vanno le congratulazioni e l'incoraggiamento di tutta la dirigenza e lo staff dei Dolphins, per un futuro ricco di soddisfazioni in maglia azzurra.