COACH ROTELLI E POLENTA PRESENTANO LA OFFENSIVE LINE 2020

thumbnail

Inizia oggi la presentazione del roster dei GLS Dolphins Ancona.
Ogni volta proporremo un reparto specifico con una breve descrizione di ogni giocatore effettuata da Roberto Rotelli. Chiariamolo subito: ad essere nominati e tirati in ballo saranno soltanto quei giocatori che: hanno già giocato in prima squadra, hanno una età da senior, il coach ritiene di interesse.
Alle parole specifiche dell’head coach Rotelli seguiranno quelle dell’assistant coach del reparto chiamato in causa.
Iniziamo dunque dalla offensive line. Il ruolo da sempre più delicato e strategico del football americano. Uno dei crucci dei Dolphins negli ultimi anni a causa dei continui cambi di giocatori avvenuti e dovuti per lo più ad impegni famigliari e di lavoro degli atleti.
Leo Albanese: “Sedici anni il più piccolo di età del gruppo, acerbo ma volenteroso di apprendere, ottimo fisico”.
Giacomo Borini: “Alla prima esperienza con il football, proveniente da un altro sport. Già inserito nel reparto di linea nonostante i molti apprendimenti necessari”.
Gabriele Caruso: “Finalmente una stagione impegnata e preparata dopo le traversie degli anni scorsi. Caposaldo dell'attacco”.
Stefano Chiappini: “Al rientro nella squadra che lo ha visto esordire, dopo aver giocato in diverse squadre e soprattutto per il Blue Team, la nazionale. Verrà usato anche in difesa vista la sua indubbia duttilità”.
Andrea Gambelli: “Nonostante gli impegni scolastici, ottima esperienza in linea, dopo i meriti riconosciuti anche negli Usa. Anche lui viste le sue caratteristiche giocherà pure in defensive line”.
Alessandro Gammelli: “Perseverante. Nonostante il tempo passi è sempre sul campo e sempre pronto ad aiutare i compagni o a coprire i ruoli mancanti. Vero veterano”.
Andrea Nuccelli: “Giovane proveniente dalla U19, ottimo prospetto se desse continuità al suo allenamento”.
Giuseppe Salcone: “Al rientro dopo un anno di stop. Si mette a disposizione con poche chiacchiere ma con tanto divertimento”.
Gianluigi Rosati: “Gigio è il capitano della squadra. Fulcro dello spogliatoio, un aiuto per qualunque compagno”.
Cosa ne pensa Andrea Polenta, assistant coach della OL del suo reparto? “Ogni anno molta gente entra ed esce per motivi personali. Non è facile far affiatare i ragazzi della offensive line nonostante l’impegno che tutti ci mettono. Eppure siamo sempre qui, a provarci e a fare del nostro meglio. Quest’anno avremo Stefano Chiappini. Siamo molto felici sia tornato da noi. La sua presenza ci rende felici vista l’esperienza e le qualità di cui dispone. Attorno a lui cresceranno anche gli altri. Ne sono certo. Tutti si stanno allenando bene e rispondono con efficacia e prontezza a ciò che viene loro richiesto». Altro? «Stiamo cambiando le modalità di chiamata degli schemi. Riteniamo che dopo un iniziale periodo di adattamento ciò ci permetterà di essere più rapidi e diretti. Poi proveremo Gianluca Sesta. E’ nazionale under 19, in prima squadra ha esperienze in defensive line, vedremo come andrà nella linea di attacco. Sono certo che il ritorno di Salcone, unito alla crescita continua di Andrea Gambelli e all’imprescindibile Gigio Rosati non ci faranno altro che bene. Saranno inoltre un buon traino e da esempio per far crescere tutti gli under 16 e under 19 aggregati in prima squadra che per logici motivi partono più indietro».

(FOTO GERMANO CAPPONI)