U16, ARRIVANO I DAEMONS CERNUSCO PER I QUARTI DI FINALE

thumbnail

Wild card match. Chi vincerà accede alle semifinali, chi perderà termina qui la propria stagione.
Basterebbe questo per descrivere la sfida tra le under 16 dei GLS Dolphins Ancona e dei Daemons Cernusco di domenica alle ore 16,30 al Nelson Mandela di Ancona.
E invece no. Diremo molto di più. Perché la più giovane formazione tackle dei Dolphins, per età e costituzione, ha sorpreso tutti, tifosi ed esperti giungendo alla post season con un record di cinque vittorie ed una sconfitta. Un risultato che ad inizio anno pochi esperti avrebbero predetto e molti tifosi avrebbero auspicato.
Ed ora, giunti ai quarti di finale, sognare non costa più nulla.
I Daemons dal canto loro hanno avuto un cammino simile a quello dorico. Passando un girone arduo come pochi si son guadagnati sul campo e non per puro fato il diritto a disputare le partite extra regular season.
Inoltre per la macchina organizzativa dei Dolphins sarà un’altra giornata speciale dato che per la prima volta due formazioni giocheranno quasi in contemporanea ma una in casa e l’altra in trasferta. Detto della under 16 infatti, val la pena di ricordare che alle ore 14 sempre di domenica la under 19 sfiderà i Guelfi Firenze al Guelfi Sport Center. Di questa partita tratteremo nello specifico domani.
Torniamo dunque alla under 16 e come sempre siamo qui ad analizzare la partita con coach Pippi Moscatelli. Coach come sono trascorse queste due settimane. Alto il morale, sì? «Il morale è buono ci mancherebbe. Soprattutto vedo tanta determinazione e concentrazione. Sono certo ci sarà anche la tensione ma lavorerò nelle ultime ore che precederanno la partita per toglierla». La squadra come sta? «In queste due settimane abbiamo lavorato molto bene. Abbiamo ripassato quei fondamentali che secondo me erano da approfondire. Abbiamo affinato diverse cose, ne abbiamo provate altre. Abbiamo studiato gli avversari. Più o meno abbiamo recuperato tutti».
Hai parlato di tensione. E’ riferibile al fatto che sarà una partita da dentro o fuori? «I ragazzi devono capire che loro sconfiggendo le Aquile Ferrara in uno scontro diretto all’ultima giornata è come se un turno di playoff lo avessero già affrontato».
Ribadiamo chi sono i Daemons? «Sono una squadra molto forte con le nostre stesse ambizioni ed i nostri stessi obiettivi. Sono giunti secondi in un girone vinto dai Seamen Milano, è come se a loro volta fossero giunti primi. Non ci regaleranno nulla e verranno qui per sconfiggerci. Li rispetto molto ma li stiamo studiando da due settimane e faremo di tutto per passare alle semifinali». Che football giocano? «Hanno individualità ottime, dal quarterback ad altri giocatori. Sono guidati da un coaching staff di livello alto. Sono molto preparati». Insomma Coach, la chiave per vincere il match? «In queste condizioni la chiave è sempre la stessa: chi meno sbaglierà avanzerà. Intendo errori di tutti, non solo dei giocatori, ma anche quelli nostri, del coaching staff. Per tutti sarà vietato sbagliare se si vuole andare avanti. Infine ribadisco un concetto: sono orgoglioso di quanto fatto dai miei assistenti e dai miei ragazzi. Semplicemente non mi accontento di aver raggiunto i playoff e voglio cogliere quanti più frutti possibili dal lavoro iniziato quattro mesi fa».
Si ricorda che la squadra vincitrice affronterà la settimana prossima i Seamen Milano già qualificati per le semifinali.
La partita sarà trasmessa in streaming su youtube sul canale FidafTV al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=rzq3DRuINNI
Il link allo streaming per seguire la under 19 contro i Guelfi Firenze per i quarti di finale di categoria è invece il seguente: https://www.youtube.com/watch?v=mrMdXHt3IzM
Al Mandela ad intrattenere i presenti prima, dopo e durante la partita l’immancabile “DJ W” Walter Burattini.

(FOTO GERMANO CAPPONI)