SABATO BATTESIMO DEL FUOCO PER LA U16 TACKLE E U13 FLAG

thumbnail

Manca ormai poco al battesimo del fuoco per tanti piccoli delfini. Sabato 23 alle ore 14,30 al Nelson Mandela debutteranno infatti la under 16 tackle e la under 13 flag.
Per entrambe uno scrimmage contro i Grizzlies Roma. Un test match, come sarebbe chiamato nel vicino mondo del rugby. Un’amichevole nel più conosciuto mondo del calcio.
Ma andiamo con ordine e presentiamo anzitutto la under 16 tackle, diretta discendente della under 15 flag 2018 e a sua volta parte integrante della under 17 flag 2019. Ebbene per la prima volta questi ragazzi, armatura in corpo e casco in testa, si ritroveranno davanti degli avversari veri e non dei compagni di squadra nei pur validi allenamenti dei coach. Il dirigente del settore giovanile è Massimo Cilla, gli allenatori Roberto Imparato e Enrico “Ginko” Marasca.
«Sabato sarà una data importante per tutta la famiglia Dolphins –spiega inorgoglito Massimo Cilla- perché dai ragazzi allevati nelle giovanili dipenderà un giorno il futuro dei Dolphins stessi. La filiera si arricchisce finalmente di un importante anello in più. Andremo contro i Grizzlies Roma anche loro alle prime esperienze nella fascia di età in questione».
L’obiettivo della under 16 hai già spiegato è creare ragazzi per la under 19 prima e per la prima squadra poi. Ma nell’immediato?
«Nell'immediato contiamo di iscriverci al campionato Fidaf di categoria, in autunno, ma per farlo dovremmo avere tutti gli effettivi necessari. Vedremo. Se son rose fioriranno».
«Dopo tanti sforzi fatti e richiesti in questi tre anni –tende subito a specificare Coach Roberto Imparato, uno dei Dolphins’ Founder - finalmente ci siamo riusciti. Sabato debutterà la under 16 tackle contro i Grizzilies Roma».
E’ tanta l’emozione anche da parte vostra
«Sì per forza. Abbiamo fatto crescere questi ragazzi e noi stessi siamo migliorati insegnando a loro. L’emozione c’è. Anche se sarà un’amichevole a ranghi ridotti (5 Vs 5 anziché 7 Vs 7 come prevederebbe il regolamento under 16, ndr) i nostri ragazzi si ritroveranno per la prima volta su di un campo contro un avversario che ha la loro stessa voglia di far bene e vincere. Sarà un vero battesimo del fuoco».
Imparato ricorda poi i trascorsi che hanno portato al 23 marzo 2019 «Avevamo iniziato tre anni fa. Quasi per gioco. E invece piano piano è uscita fuori gente di valore ed abbiamo iniziato a crederci sempre di più. Su tutti devo sottolineare Karim Giardinieri che ad appena 16 anni ha già disputato uno Youth Bowl ed è già impiegato anche in prima squadra. E infatti non sarà in campo con la under 16».
Tu ed Enrico Ginko Marasca puntate molto sui fondamentali
«Tanto tanto entusiasmo ed allenamento dei fondamentali. Sempre. Sono le basi. Sono ragazzini occorre partire dalle basi. Poi si arriva agli schemi. Cerchiamo di renderli, per quanto possibile, e visti pregi e limiti fisici che ogni ragazzo ha, giocatori universali da mettere a disposizione della under 19 prima e della prima squadra poi. Saranno poi gli allenatori più in alto nella piramide a decidere come utilizzarli».
«L’esperienza maturata nel flag gli servirà, sia chiaro, ma il tackle è completamente differente» spiega Ginko Marasca. «Qui il contatto c’è e devi abituarti a subirlo se vuoi andare avanti e guadagnare yard, o, viceversa, se devi impedire che ciò accada». I ragazzi sono emozionati?
«Sì molto. Ma sono anche molto motivati e si sono allenati tanto e bene. Ci tengono molto a debuttare con casco e armatura ed emulare i loro idoli della prima squadra. Allo stesso tempo sono emozionato e pieno di orgoglio pure io perché sono anni che ci stiamo preparando e finalmente il gran giorno è arrivato».
Questi i ragazzi dell’under 16:
Tomas Bonci, Simone Capponi, Lorenzo Cilla, Lorenzo D’Amore, Nicolas Farinelli, Alessandro Freddari, Andrea Gatti, Michele Moretti, Massimo Panti, Mattia Lorenzo Tarmenti.
Alla stessa ora, ma dall'altra parte del campo, è previsto lo scrimmage inaugurale della under 13 flag. Con la supervisione di Rik Parker i coach Stefano Serafini e Roberta Evangelista guideranno i ragazzini e le ragazzine sempre contro i Grizzilies Roma. E per sottolineare lo stretto legame tra la società dorica e le scuole Donatello che forniscono l’intero roster grazie all'impegno della Evangelista che in quell'istituto è professoressa, la squadra sarà ribattezzata Donatello-Dolphins Ancona. Ovviamente ampio spazio a tutti e piena interazione in campo tra ragazzi e ragazze.
Questo il roster:
Andrea Bolognini, Greta Castellani, Sebastian Dilion, Tommaso Egidi, Enrico Figuereo, David Ibrahimi, Gabriele Mancia, Jacopo Mari, Fatima Mekkaoufi, Mario Mimmo, Caterina Molini, Rebecca Muller, Marius Neculae, Micol Piunno, Matteo Polenta, Giulio Spada.
A fine partita grande festa assieme agli avversari. Tutti nella Club House per rifocillarsi tra panini bevande e altre leccornie in attesa che alle ore 20 inizi il match di prima divisione tra GLS Dolphins Ancona e Seamen Milano.
Gran finale per la figura e la presenza di Paolo Belvederesi come responsabile del progetto giovani e scuole il cui occhio e le cui attenzioni sono da sempre rivolti verso il settore giovanile ed i Dolphins di domani.