U19, DOMANI SEMIFINALE CONTRO I PANTHERS PARMA

thumbnail

arà freddo al Nelson Mandela sabato sera alle ore 21. Forse meno della settimana scorsa ma la temperatura bassa comunque si farà sentire.
A scaldarci per bene, quindi, dovranno pensarci anche questa volta i ragazzi della under 19 giunti anche in questa stagione alla semifinale di categoria. Avversari? Quei Panthers Parma eliminati lo scorso anno alle wild card. Ma il risultato dello scorso anno poco conta. Sia i Dolphins che i Panthers sono squadre cresciute e migliorate molto rispetto alla scorsa stagione e dunque tutto è in gioco in uno sport ad eliminazione diretta in gara secca. Come ripetiamo sempre: chi vince avanza, chi perde… ci si rivede il prossimo anno.
I Panthers sono giunti in semifinale vincendo il proprio girone con un record di 5-1 a parimerito con i Ducks Lazio, su cui hanno prevalso grazie alla differenza punti minima, cioè un solo punto, perdonateci il gioco di parole.
E gli ottavi? Come tutte le prime classificate gli emiliani han dovuto affrontare la seconda classificata nel proprio girone ed in una partita quantomai combattuta hanno sconfitto negli ultimi minuti di gioco gli stessi Ducks Lazio per 30-23. Niente male visto quanto erano quotati i romani ad inizio campionato.
Insomma non sarà una passeggiata.
La star della squadra è il quarterback Rossi. Un fuoriclasse della categoria già protagonista agli europei under 19. Ottima visione di gioco, lanci precisi nel lungo come nel corto, non disdegna di andare in touchdown nemmeno correndo. Ma attenzione anche a Leone e Panciroli, Patrizi e Titi. Tutta gente che eccelle in attacco come in difesa.
Tuttavia per conoscere ancora meglio i Panthers abbiamo chiesto una mano come sempre al coach della Under 19 Andrea Polenta. Coach spiegaci chi sono i Panthers
«Sono una squadra molto solida, giunta in semifinale eliminando un osso duro come i Ducks. Basano il proprio gioco principalmente sui lanci, avendo in Rossi un quarterback eccezionale, ma non disdegnano di correre. E quando lo fanno lo fanno bene. Sono una squadra completa in grado di far male. Starà a noi impedirglielo».
Nessuno farà sconti a nessuno.
«Ovvio. Hanno un staff tecnico di primo ordine che li ha resi molto disciplinati tatticamente. Il loro roster è sia fisico che tecnico. Punti fatti e subiti, yards corse e concesse… Ogni numero parla e li definisce per la bella squadra che sono. Ci avranno studiato alla perfezione. Ma noi abbiamo fatto altrettanto e faremo di tutto per andare avanti in questo campionato».
Sul fronte infortunati?
«A parte chi ha purtroppo terminato il campionato anzitempo gli altri stanno tutti molto bene».
Quindi ci si è potuti allenare con regolarità e bene?
«Sì. Ho visto un impegno straordinario da parte dei ragazzi. Sono tutti concentrati nel far bene il proprio compito per portare la squadra il più avanti possibile in questo campionato. Sono molto soddisfatto del loro approccio alla partita. Sabato sera vedremo chi sarà il migliore tra noi e Parma. Siamo tutti fiduciosi».
Prevista all’intervallo, se non farà particolarmente freddo, l’esibizione delle belle e brave Cus Ancona Dolphins Cheerleaders.
L’ingresso al Nelson Mandela è completamente gratuito. Tuttavia chiunque fosse impossibilitato a giungere allo stadio della Montagnola potrà seguire la partita su youtube, all’interno del Canale Dolphins Ancona Tv al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=MZizPKkEdqI L’altra semifinale, Giants Bolzano-Seamen Milano, si disputerà domenica 23 dicembre alle ore 14. Le vincitrici si affronteranno domenica 6 gennaio alle ore 15 a Firenze.