U19, VITTORIA 33 A 12 SUI RED JACKETS SARZANA

thumbnail

L’Under 19 centra la quinta vittoria consecutiva tra le mura amiche del Nelson Mandela. Ma che fatica sabato sera contro i Red Jackets Sarzana che pur non essendo mai stati in vantaggio sono sempre restati in partita.
Come mai? Troppe le assenze in casa delfina ma ottimo attacco ligure, su tutti la premiata ditta Costantini-Ghelfi. E così i Dolphins han tribolato sino alla fine in quella che sin qui è risultata essere la partita più ardua e difficile di tutto il girone. Quei pochi che ancora si chiedevano come avessero fatto i Red Jackets a sconfiggere per ben due volte i Warriors Bologna ieri hanno ricevuto risposta.
La cronaca. Pronti via e addirittura i Dolphins hanno la possibilità fuggire sin da subito. Alla prima azione del primo drive Cristiano Brancaccio corre per 69 yards prima e mette a segno l’extra point poi che porta i Dolphins sul 7-0.
Il successivo drive Sarzanese non ha effetto e al possesso palla successivo i Dolphins, da distanza ravvicinata e giunti al quarto down, preferiscono lanciare anziché affidarsi al piede di Brancaccio per un field goal. E la palla torna così ai Red Jackets.
Nonostante ciò il loro drive non sortisce effetti mentre i Dolphins giungono sul 13-.0 grazie ad un Passaggio di Tommaso Bugatti su Raffaele Rotelli. Da questo momento i Red Jackets escono dal torpore con cui avevano iniziato la partita per non rientrarci più.
A fine primo quarto è la volta di Sarzana col quarteback Marco Costantini che trova Andrea Baudoni per il 13-6 con cui si conclude il primo quarto.
Nel secondo i Dolphins giungono sul 20-6. Il drive è spinto dai lanci di Bugatti verso Rotelli e Matteo Bussaglia e alla fine ad Andrea Allegretti basta una corsa piccola ma redditizia per approdare oltre la goal line e portare il punteggio sul 19-6 prima che il calcio di Brancaccio sistemi il conto sul 20-6.
Sarzana però non demorde e lancio dopo lancio trova il touchdown col il quarterback lesto a trovare Bismark Pena-Paredes in end zone per il 20-12 con cui, senza mai annoiarsi, si chiuderà il secondo quarto.
Nel terzo il punteggio non cambia ma sbaglia chi pensa ad una partita noiosa. Gli attacchi guadagnano yard su yard ma tutto il lavoro svolto viene sempre annullato al momento opportuno dalle difese avversarie.
E così si giunge all'ultimo quarto con la partita ancora aperta. E qui i Dolphins tirano finalmente fuori il meglio di se, tornando padroni della partita. Tuttavia Sarzana regge ancora, quantomeno nel risultato, complici anche due field goal sbagliati da parte di Brancaccio.
Poi, a 7 minuti e 20 secondi circa dal termine, l’azione che svolta la partita. Raffaele Rotelli riesce finalmente ad intercettare la palla lanciata da Costantini. E poi, da quarterback, trova Daniel Safar a poche inches dalla end zone. A Daniel basta una breve corsetta per il 26-12 che col calcio di Brancaccio diventa 27-12.
Sarzana non ne ha più e chiamato il two minutes Warning i Dolphins trovano il 33-12 con una corsa di Rotelli che chiude in ogni senso la partita.
Tante, troppe si sono mostrate le assenze di ragazzi come Riccardo Gianfelici, Romano Pazzaglia, Danilo Piccirilli, Brian Lorenzi e Federico Buccioli, tutte in una volta. A complicare le cose anche un Tommaso Bugatti ancora non pienamente recuperato che si è dovuto limitare sul campo onde evitare di aggravare i propri infortuni.
Ma tant’è la vittoria è stata comunque portata a casa contro una squadra quadrata ed efficace.
Da segnalare anche che all'intervallo gli spettatori sono stati allietati da una prestazione artistica delle Cus Ancona Dolphins Cheerleaders.
Chiunque volesse vedere la bellissima partita di ieri sera può ancora farlo al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=K17i_OVh4EY.
La prossima partita dei Dolphins under 19, ultima di regular season, sarà sabato primo dicembre alle ore 19 a Bologna, in casa dei Warriors.
L’unica squadra ancora imbattuta come i Dolphins di tutti i gironi, i Giants Bolzano, ieri hanno vinto a Padova per 34-0 contro i Saints.