U19, PRESENTAZIONE DELL'ESORDIO CONTRO I RED JACKETS

thumbnail

Tutto è pronto per il debutto stagionale della Under 19.
E’ giunto quindi il momento di fare il punto sulla prima partita e sul campionato con il coach dei giovani delfini, Andrea Polenta.
Allora coach, partiamo con la stretta attualità. Che partita sarà contro Sarzana?
«Esordiamo contro un avversario che conosciamo davvero molto, molto poco. I Red Jackets sono completamente nuovi per noi. E disponiamo anche di scarsi filmati delle loro partite passate. Eppure per quel poco che abbiamo potuto vedere, posso dire che sono un avversario tosto, coriaceo. Venderanno cara la pelle e proprio perché li conosciamo poco sarebbe da stupidi sottovalutarli».
Come giocano?
«Da quel che si è potuto vedere hanno un ottimo impianto di gioco sia in attacco che in difesa. Però questa è la under 19 e tutte le formazioni si ritrovano al via profondamente modificate rispetto alla stagione precedente. E’ normale visto che passati i 19 anni sei per regolamento fuori squadra. Inoltre è la prima partita per tutti, le incognite sono moltissime. Però…»
Però?
«Però dovremmo comunque andare a Sarzana e provare a fare il nostro gioco. A tradurre sul campo tutto il lavoro che facciamo in allenamento per proporre la nostra idea di football. Accorti e rispettosi sì, ma intimiditi no. Mai. E poi, per quanto possa sembrare una banalità, dobbiamo cercare di vincere perché vincere, ed in particolare la prima partita, da una carica incredibile a tutta la truppa».
E’ anche la trasferta più lunga di tutta la division, inciderà?
«Se inciderà o no lo potremo sapere solo a fine partita. Comunque si partirà la mattina molto presto e si giungerà a Sarzana dopo minimo sei ore di pullman. E’ una difficoltà in più che troveremo in questa partita e non nelle altre».
Passiamo ora ad analizzare la stagione in un quadro più generale. Il ruolo che da sempre nel football affascina di più il pubblico comune è quello del quarterback. Come siamo messi sotto questo aspetto nella Under 19?
«Il titolare sarà ancora Tommaso Bugatti, ormai un esperto delle giovanili. La riserva, pronta a subentrare in caso di necessità e ogni qual volta lo riterrò opportuno sarà il giovanissimo Raffaele Rotelli».
Due ragazzi sono stati promossi dalla under 16, tre sono giunti in prestito da varie zone d’Italia. Altri, forse arriveranno più avanti. Ci sarà spazio per questi ragazzi?<7b>
«Stanno lavorando tutti molto duramente. Ognuno avrà il proprio spazio, chi da subito chi in corso d’opera. Nessuno è bocciato a prescindere così come nessuno gode di particolari favoritismi. Vedremo anche come si svolgerà ogni singola partita e di volta in volta si deciderà cosa fare».
Abbiamo già parlato dei Red Jackets Sarzana. Ma cosa ne pensa il coach del resto del girone?
«E’ un girone molto difficile e complicato tanto quanto quello dell’anno scorso. I Warriors Bologna sono la nostra bestia nera. Ci hanno battuto due volte in regular season nel 2017, di cui una in maniera perentoria, e poi si sono fermati in semifinale. Gli Hogs Reggio Emilia hanno una tradizione nel football e nelle giovanili che non devo stare di certo io a spiegare. Anche lo scorso anno han fatto un ottimo campionato giungendo ai quarti. Insomma il girone è super competitivo e ci permetterà di capire molto bene il nostro vero valore».
E come giudica il valore dei Dolphins U19 il Coach Polenta?
«Ripeto quanto detto prima sul match contro Sarzana. Sono tutti molto forti e temibili ma noi dobbiamo comunque mettere in pratica il nostro concetto di football. Secondo me il nostro valore è alto, ma dovrà confermarlo il campo, le mie parole non contano più di tanto».
Lo scorso anno ci si è fermati solo in finale scudetto, per mano dei Seamen Milano. Pensa che l’impresa sia ripetibile?
«Beh sarebbe bello tornare in finale e vincerla» ribatte correttamente Polenta «ma sappiamo quante insidie abbia un campionato. A mio modo di vedere dobbiamo concentrarci sul concetto di vincere una partita alla volta. Il resto verrà da sé».
Quanto conta essere vice campioni d’Italia under 19 del 2017, in questa stagione 2018?
«C’è un titolo di viceampioni d’Italia da onorare. Come ha detto più volte il DS Marco Olivieri occorre dare il massimo anche per questo. Sul campo gli avversari saranno con ogni probabilità portati a dare tutto contro di noi proprio perché battere i vicecampioni d’Italia non è cosa da tutti i giorni. Quindi, in conclusione, gli onori della finale 2017 sono svaniti tutti, restano solo gli oneri».
La partita di Sarzana contro i Red Jackets verrà trasmessa in streaming sul canale youtube dei Dolphins a questo indirizzo web: https://www.youtube.com/watch?v=0ujgfCmdFWk