SFIDA PLAY OFF CONTRO I DUCKS LAZIO

thumbnail

Dentro o fuori. Vincere e giocare ancora. Perdere e ritrovarsi a gennaio per preparare la stagione 2019. I playoff a gara secca funzionano così. E Ducks Lazio – GLS Dolphins Ancona non farà eccezione.
Quando domenica alle ore 18 i delfini del presidente Leonardo Lombardi scenderanno in campo contro i romani, i contenuti non saranno però solo sportivi.
All’Arnaldo Fuso di Ciampino i Dolphins dovranno anche cercare di vendicare una delle due sconfitte subite in campionato negli ultimi secondi di gioco, quando la vittoria sembrava ormai certa.
Questo è infatti il tema principale trattato da entrambi i membri dei Dolphins intervistati oggi per presentare la partita.
Come da consuetudine si parte dal coach Roberto Rotelli: «E’ una partita in cui le nostre motivazioni sono infinite. Anzitutto siamo ai playoff quindi siamo nel classico dentro-fuori. E poi possiamo ri-affrontare i Ducks Lazio contro cui in regular season abbiamo perso una partita già vinta davanti al nostro pubblico. E’ quindi il momento di vendicare la figura fatta e riscattarci. E’ una sfida anzitutto contro noi stessi perché loro, sia chiaro, non hanno rubato niente in quella partita». E poi? Che partita sarà? «Come sempre accade contro Roma sarà una partita accesa e combattuta. Loro sono molto solidi e compatti e faranno di tutto per vincere. Sono un ottimo mix di gente esperta e giovani. Le statistiche, in attacco soprattutto, vedono molti loro giocatori primeggiare. Il loro quarterback Hans Fortune è stato tra i migliori del campionato. Sa lanciare benissimo. Corre meno del nostro Josh Dean tanto per capirci, ma compensa molto bene con le corse di Mike Gentili ed i lanci a Paolo Biancalana e a tutto il resto della batteria di ricevitori. Guai a sottovalutare qualcuno». E infine, chiude il coach «Tutto lo staff, i giocatori e la dirigenza sono con un unico focus. Arrivare alle semifinali. Oltre ad allenarci intensamente come non mai abbiamo analizzato più del solito tutte le partite dei Ducks nonché filmato e ed analizzato anche i nostri allenamenti. Non abbiamo lasciato nulla al caso. Ce la metteremo tutta per andare alle semifinali».
In casa Dolphins mancherà il solo Lorenzo Pignataro, ancora alle prese con problemi di lavoro. Davide Gatto non è al meglio ma sarà della partita, alternandosi nel ruolo di running back con Niko Suppa.
Michele Marchini, seppur infortunato, dovrebbe esserci. O quantomeno ci proverà. Ed è proprio lui il nostro secondo intervistato della giornata.
Allora Michele come sono andati gli allenamenti e cosa ti aspetti da questa partita? «Ho potuto allenarmi poco causa l’ennesimo infortunio patito contro i Giants Bolzano ma farò di tutto per esserci. Ho un problema ad un polpaccio. Ma non voglio mancare. Poi deciderà il coach se utilizzarmi o no». E contro i Ducks? Che partita vedi? «Possiamo e dobbiamo batterli perché siamo più forti di loro. Lo abbiamo dimostrato nel nostro primo tempo in regular season, prima di buttare via la partita. Sia ben chiaro, loro sono una grandissima squadra e sono molto bravi. Battersi con loro, abili, preparati e scaltri, è sempre una sfida nella sfida. Hanno una buona difesa ma noi vogliamo andare alle semifinali, sappiamo di poterci arrivare e faremo di tutto per giocare contro i Seamen Milano la prossima settimana».