L'ANALISI POST PARTITA VS RHINOS MILANO

thumbnail

Una vittoria meritata e che è servita a dare più fiducia e morale a tutto il gruppo. Può essere riassunto così il 28-7 con cui i GLS Dolphins Ancona sabato scorso hanno superato i vice campioni d’Italia dei Rhinos Milano.
Una formazione completamente rinnovata quella dei rinoceronti rispetto a quella dello scorso anno, ma il senso di aver vinto una partita molto importante resta.
Quattro touchdown messi a segno, tre su lancio di Josh Dean: due per Tommaso Mosca ed uno per Michele Marchini, ed in mezzo la corsa da running back di Fellonte Misher. Il tutto corredato dai calci perfetti del giovane Cristiano Brancaccio.
Ed ora, osservata la settimana di pausa, i Dolphins possono preparare con ancora più ottimismo ed entusiasmo il derby con gli UTA Pesaro di sabato 31 marzo al Nelson Mandela.
«E’ stata una partita molto tosta –spiega il coach dei Dolphins Roberto Rotelli- e combattuta. Molto più di quel che il punteggio lascerebbe pensare. Abbiamo meritato di vincere e lo abbiamo fatto commettendo pochi errori, mostrando una determinazione unica sin dal primo drive. La svolta della partita si è avuta a mio modo di vedere nel finale del primo tempo. Quando molti avrebbero pensato a tirare i remi in barca attendendo la pausa, noi non abbiamo mollato con la testa e siamo andati in touch down».
Ma cosa le è piaciuto di più dei suoi ragazzi? «Anzitutto l’approccio mentale. Poi la prova difensiva. Avevamo contro un quarterback americano di tutto rispetto eppure abbiamo tenuto bene. Si commettono ancora troppi falli è vero, ma ne abbiamo commessi meno che con i Giaguari. E comunque abbiamo indotto anche loro a farne diversi. Se proprio devo fare un nome per la difesa allora dico Lorenzo Pignataro che era infortunato e fino all’ultimo sono stato incerto se rischiarlo o meno».
In attacco tutto ha girato alla perfezione o quasi sotto la sapiente regia dell’americano Josh Dean. Efficace al lancio come nelle corse lunghe e brevi. «Da circa una decina d’anni –ci tiene a sottolineare Rotelli- abbiamo una tradizione unica con i quarterback americani. Da Rocky Pentello ad oggi abbiamo sempre avuto il meglio o quasi, merito di un ottimo scouting. Eravamo dietro a Dean da diversi anni e finalmente siamo riusciti a convincerlo a venire ad Ancona. E’ straordinario quanto riesce a dare alla squadra, in campo e fuori. Con lui abbiamo più che raddoppiato le soluzioni in attacco essendo perfetto al lancio come nelle corse».
Infine Rotelli ci tiene a ringraziare gli special team, il kicker ed i rispettivi allenatori. « Gran parte del merito di questa vittoria va agli special team allenati da Loris Aquinati. Sono stati perfetti e hanno fatto la differenza in ogni occasione. Così come il kicker Cristiano Brancaccio che ad appena 19 anni allontana la palla con dei punt lunghi e perfetti. Merito suo e del coach Michele Morichi».
Spazio ora a quello che, fossimo nel calcio, avrebbe realizzato una doppietta, vale a dire il ricevitore Tommaso Mosca autore di due tochdown. «Sono molto contento per questa vittoria -spiega il ventitreenne- venuta dopo una settimana di intenso lavoro. Volevano riscattare la sconfitta con i Giaguari e ci siamo riusciti. Josh Dean è un fuoriclasse incredibile e quando l’amalgama tra lui e noi sarà perfetta allora inizieremo a divertirci sul serio». E per il resto della stagione? «La prossima partita –spiega Mosca- è il derby con Pesaro. Con loro sono sempre partite belle e combattute come ogni derby che si rispetti. Poi, vista la classifica attuale le vere prove di forza saranno contro i Guelfi Firenze, imbattuti, ed i Seamen Milano campioni in carica e più forti che mai. Noi continuiamo a migliorare allenamento dopo allenamento, partita dopo partita. E vedo che i pochi errori che si commettono sono dei singoli, dunque abbastanza naturali. Vogliamo dire la nostra fino alla fine del campionato».

Risultati terza giornata:
Dolphins Ancona - Rhinos Milano 28-7
Guelfi Firenze – Lions Bergamo 21-6
Seamen Milano – Giants Bolzano 21-0
Uta Pesaro – Panthers Parma 7-48
Ducks Lazio – Giaguari Torino 35-27

Classifica:
1) Guelfi Firenze 3-0
2) Panthers Parma 1-0
3) Seamen Milano 1-0
4) Ducks Lazio 2-1
5) Giants Bolzano 2-1
6) Dolphins Ancona 1-1
7) Giaguari Torino 1-1
8) Rhinos Milano 0-2
9) Lions Bergamo 0-2
10) Uta Pesaro 0-3