FIRMATO IL PRIMO IMPORT DELLA STAGIONE

thumbnail

Pur mancando ancora diversi mesi all'inizio del prossimo campionato di massima divisione di football americano, i GLS Dolphins Ancona hanno ingaggiato il primo "import" della stagione 2018.
Si tratta di Nikolas Suppa, 23 anni, alto 1,78 per 95 kg., giocatore italo-tedesco proveniente dagli Schwabisch Hall Unicorns, squadra che nel 2017 si è laureata campione di Germania, il campionato di football americano più importante in tutto il vecchio continente. Secondo le regole del Campionato Italiano di 1° Divisione, occuperà lo slot in squadra riservato ai giocatori con passaporto italiano, ma di scuola straniera, i cosidetti "oriundi".
Suppa ha cominciato a giocare come runningback e kicker nei Kuchen Mammuts, per poi "sposare la causa difensiva" passando agli Holzerlingen Twister in GFL2 e successivamente esplodere in GFL1 con gli Schwabisch Hall Unicorns, rivelandosi uno dei migliori outside linebacker del campionato tedesco. Nelle ultime due stagioni, di cui la prima in parte ridotta a causa di un infortunio, ha messo a segno 139 placcaggi, di cui 23 con perdita di terreno per l'attacco avversario (78 yards), oltre a 4 sack ai danni del quarterback per 39 yards di perdita, 1 fumble provocato e 2 fumble ricoperti. Numeri di tutto rispetto per il giocatore italo-tedesco, che in 2 anni ha raggiunto entrambe le volte il German Bowl, perdendo il primo e vincendo il secondo quest'anno. "Niko è un ragazzo estremamente determinato - il commento di Roberto Rotelli, capo allenatore della franchigia dorica - ed è inoltre molto atletico e polivalente, quindi potrà aiutarci sia in attacco sia in difesa. Ha dimostrato anche una grande voglia di collaborare, non solo in campo con la prima squadra, ma anche fuori dal campo con i giovani e l'attività in palestra. Niko fa già parte della nazionale italiana dal 2015, con cui ha vinto le qualificazioni europee a Lignano nel 2016 e con cui parteciperà ai campionati europei in Germania a luglio 2018. Siamo convinti che sarà un tassello importante della prossima stagione. Arriverà ad Ancona con il nuovo anno, in questi mesi sta portando avanti un programma come allenatore nella squadra dove ha cominciato a giocare, a Kuchen".
La società dorica sta finalizzando gli ulteriori 2 posti riservati ai giocatori americani proprio in questi giorni. "In attacco ingaggeremo un dual threat quarterback - continua Rotelli - adatto a giocare la spread offense che utilizziamo ad Ancona. Non svelo i nomi per scaramanzia, posso solo dire che alla guida dell'attacco non ci sarà Ryan Kasdorf che ha entusiasmato il pubblico nelle ultime due stagioni. Infatti, dopo l'infortunio patito lo scorso anno, Ryan ha deciso di appendere il casco al chiodo e rimanere negli States dove metterà a frutto la sua laurea. Tutti i Dolphins gli fanno i migliori auguri, Ryan è un ragazzo straordinario che merita il meglio. Ci mancherà sicuramente, ma siamo altrettanto sicuri che il nuovo quarterback non lo farà rimpiangere!"