DOLPHINS ANCONA: 5 GIOCATORI E 1 ALLENATORE IN NAZIONALE

thumbnail

Soddisfazione in casa verde-arancio, non per il recente risultato contro i Giaguari Torino che hanno interrotto l'imbattibilità interna degli anconetani allo Stadio Dorico, quanto per le convocazioni in azzurro diramate dal coaching staff della nazionale italiana di football americano, il Blue Team. Il capo-allenatore John Mackovic, "mostro sacro" del football in USA, con esperienze in prestigiosi college di prima divisione e tra i professionisti della NFL, ha premiato la compagine marchigiana. Oltre ad aver scelto mesi fa Giorgio Gerbaldi, attualmente coordinatore della difesa dei Dolphins, come suo assistant coach per la secondaria difensiva, coach Mackovic ha convocato ben 5 atleti dorici per la prossima partita che si terrà domenica 11 maggio alle 17 a Viterbo, contro i "Saints" della Siena Heights University, college del Michigan militante nella divisione NAIA americana. College di ispirazione cattolica intitolato alla Santa Caterina da Siena, da cui il nome dell'istituzione e il nickname della squadra di football. Per Giorgio Gerbaldi l'aria azzurra è già molto familiare, essendo da anni anche il capoallenatore della nazionale italiana di flag football che lo scorso anno ha conquistato la medaglia d'argento agli Europei e quest'anno sarà impegnata ai mondiali di Gerusalemme in Israele. Ora l'ulteriore impegno con la nazionale tackle. Ma vediamo nel dettaglio i giocatori delfini in azzurro, dei quali quattro giocano in difesa e uno in attacco. Sono in media molto giovani, segno che la strada intrapresa anni fa dai Dolphins nel lavoro con i giovani sta dando buoni frutti. In attacco abbiamo Michele Marchini, ricevitore classe 1990, lo scorso anno risultò il miglior ricevitore in Italia con 50 ricezioni per 653 yards, nonostante una partita giocata in meno rispetto agli avversari. Fa già parte in pianta stabile del Blue Team e ha giocato anche gli Europei dello scorso settembre. In difesa sono stati chiamati il defensive lineman Gabriele Ballerini, classe 1993, che nei Dolphins è anche il responsabile degli snap sui calci di trasformazione e sui field goal, il cornerback Carlo Fanini, classe 1987, autore già di 2 intercetti dall'inizio del campionato, che già lo scorso anno fu convocato ai raduni della nazionale, salvo essere tra gli ultimi "tagliati" appena prima della esperienza europea di Milano, e i due linebacker Mattia Dal Monte, classe 1990, capitano comandante della difesa e anima dello spogliatoio dorico, e Lorenzo Pignataro, classe 1992, che ha tra le sue caratteristiche quella di essere più piccolo rispetto alla media dei suoi colleghi, ma dotato di una velocità e reattività che lo portano ad essere sempre presente nelle zone "calde" del campo. Prova ne è il fatto che quest'anno "Pigna" sta dominando la classifica nazionale dei placcaggi con 4 sacks ai danni dei QB avversari, 26 placcaggi in solitaria e 9 placcaggi "assistiti", oltre a ben 6 placcaggi in solitaria con perdita di yards avversarie e 3 "assistiti". Tutto questo avendo giocato anche lui una partita in meno degli avversari, a causa di un intervento medico pianificato da mesi. Grande soddisfazione per la società anconetana e i propri ragazzi, meritevoli di un'esperienza internazionale che li arricchirà ulteriormente. Purtroppo, Marchini e Ballerini non potranno scendere in campo perchè reduci da fastidiosi infortuni subiti in campionato, ma rimane la grande soddisfazione di una convocazione che premia gli sforzi quotidiani. In precedenza era stato pre-allertato per la partita di Viterbo anche Filippo Limitone, ricevitore classe 1993, attuale leader della classifica italiana dei pass ricevuti, con ben 30 ricezioni per 457 yards. Purtroppo a causa di una indisponibilità personale non ha potuto rispondere positivamente alla pre-chiamata azzurra e quindi non figura tra i convocati ufficiali. Si tratta solo di tempo e anche "Big Limit" troverà ulteriore spazio in azzurro, a patto di mantenere questi ritmi e queste prestazioni in campo.