A BERGAMO ULTIMO TRENO PER I PLAY OFF

thumbnail

Ultimo treno per i Gls Dolphins Ancona per staccare il biglietto valido per la qualificazione alla post season 2017. L' incontro in programma domenica 21 maggio alle ore 16 presso il campo comunale di Azzano San Paolo sarà determinante a tutti glie effetti per la stagione della formazione dorica. Le due squadre in campo si contenderanno l'ultimo posto in palio per entrare nei play off scudetto. Chi riuscirà a far propria la partita continuerà a sognare, chi invece uscirà sconfitto dall'incontro, che vale l'intera stagione, vedrà infranto ogni ulteriore speranza di riscatto. Insomma per la formazione dorica in particolare, se dovesse fallire anche l'ultima spedizione in terra lombarda, la stagione sarebbe quanto meno deficitaria.
Attualmente i bergamaschi veleggiano al quinto posto in classifica generale, con un record di 4 vittorie e 3 sconfitte, mentre i GLS Dolphins si sono attestati al 7 posto con il "misero" bottino di 3 vittorie e 5 sconfitte. Lo scontro diretto tra le due formazioni escluderebbe definitivamente, a due turni dal termine della regular season, la perdente dalla possibile partecipazione ai play off. In effetti ad oggi i GLS Dolphins sono riusciti ad imporsi soltanto con le formazioni che avrebbero dato vita, in un campionato strutturato con i due gironi territoriali come le due edizioni precedenti, al girone Sud, uscendo sconfitti in modo "rotondo" dagli scontri con le squadre che invece avrebbero militato nel girone nord. Quindi la sfida con i Lions Bergamo assume, con una posta così alta in palio, anche il sapore del possibile riscatto, seppur parziale, nei confronti delle formazioni cisalpine. Tra le due formazioni protagoniste in campo in questa sfida, in classifica generale, al momento si sono inseriti i Giaguari Torino posizionati al sesto posto, che a loro volta hanno avuto la meglio sui marchigiani, in quella che probabilmente è stata la peggiore prestazione in assoluto offerta dalla compagine adriatica in questa stagione, e che a loro volta sono stati battuti dai Lions Bergamo e, conseguentemente, l'eventuale vittoria della formazione di coach Rotelli condannerebbe gli orobici alla quasi certa esclusione da ogni possibile residua velleità dovendo poi affrontare Rhinos e Panthers, al momento prima e seconda in classifica e quindi favorite, almeno sulla carta, mentre per i Dolphins rimarrebbe da superare l'ostacolo Grizzlies Roma che al momento sembrerebbe quantomeno abbordabile.
Indubbiamente per i marchigiani visti all'opera finora, con diverse difficoltà incontrate soprattutto nel produrre un gioco d'attacco fruttifero e che possa permettere di rifiatare alla propria formazione di difesa, la gara odierna non potrà essere una passeggiata di salute, in quanto i Lions Bergamo, rivali storici degli adriatici negli anni in cui le due formazioni dominavano il football italico ed europeo nei primi anni del nuovo millennio, sono da sempre un avversario ostico e tenace. Oltretutto i bergamaschi, che al momento si sono anche loro imposti sugli stessi avversari battuti dai marchigiani, si presentano a questo determinante match avendo osservato il turno di riposo nel week end precedente, che avrà permesso quanto meno di recuperare energie e forma fisica ai nero-oro lombardi. Tra le fila degli anconetani invece saranno diverse le assenze a cominciare dal forte ricevitore Michele Marchini, al quale è stata diagnosticata una lesione ad un crociato del ginocchio, ai lineaman Belvederesi , uscito malconcio dal derby con gli Uta, che si aggiunge all'indisponibilità dell'altro lineman Rosati, Palloni e di Caruso. Non in perfette condizioni sia Pannella che Luciani, che comunque ci saranno. Anche il quarteback Ryan Kasdorf risulta essere un po acciaccato dopo l'incontro con Bolzano della scorsa settimana che inizialmente aveva visto i GLS Dolphins ribattere colpo su colpo ai blasonati altoatesini tanto da chiudere il primo tempo inaspettatamente in vantaggio (13-12), per poi cedere di schianto nel quarto quarto di gioco e compromettere irrimediabilmente il risultato.
L' impegno per la formazione dorica sembra comunque davvero arduo, almeno a fronte di quanto fatto vedere in campo lontani dalle mura amiche in questa stagione, e solo con un impegno corale in tutti i reparti i GLs Dolphins potranno cercare di far loro la partita che farà da divisorio tra chi potrà procedere nella stagione,e chi si dovrà limitare a guardare il prosieguo del campionato dagli spalti.