DOPO 29 ANNI TORNA IL "DERBY DELL'ADRIATICO"

thumbnail

Dopo la pesante sconfitta subita nella trasferta a Torino della settimana scorsa, per i GLS Dolphins Ancona è tempo di tornare in campo. Domenica 30 aprile, alle ore 14,30 presso il campo scuola di via Respighi a Pesaro, i dorici saranno chiamati ad affrontare gli UTA Forlì Pesaro, in quello che torna ad essere, dopo circa 30 anni, il derby marchigiano della palla ovale nella massima divisione del football americano. Per la verità le due formazioni arrivano a questa sfida, con dei record stagionali tutt'altro che invidiabili: quattro sconfitte per Ancona e due vittorie, altrettante sconfitte e in questo caso una sola vittoria per la neopromossa UTA che a oggi, ha disputato una partita in meno rispetto agli avversari di turno. Dalle performance espresse in campionato, a questo punto della stagione, ne deriva l'ottavo posto in classifica generale per i dorici e il nono per i "cugini" pesaresi.
I GLS Dolphins, per restare attaccati alla possibilità di ritagliarsi un posto nella post season, non possono più commettere errori e, nei restanti quattro incontri di regular season, dovranno cercare di fare bottino pieno in ogni sfida residua, ad iniziare da subito, nell'appassionante derby marchigiano che, certamente, saprà richiamare sugli spalti gli appassionati della palla ovale di tutta la regione. Si prevede infatti una buona partecipazione di pubblico.
Sono in molti tra gli United Titans Angels ad aver militato, in alcuni casi per oltre un decennio, tra le fila verde arancio: dal presidente Francesco Frank Fabbri ad Alessandro Angeloni, Filippo Piermaria, Enrico Leonardi, Roberto Fabrizi, Luca Tassinari, Mauro Gagliardi e Michele Ascani, oltre a buona parte del coaching staff pesarese dall’ head coach Francesco Sclafani, agli assistant Giorgio Gerbaldi, Alessandro Angeli e Federico Di Bari. Ovviamente tutto ciò metterà un po’ di "pepe" in più all'incontro perché da entrambe le parti le motivazioni per far bene e portarsi a casa il risultato saranno alte, forse altissime.
Per quanto riguarda gli organici a disposizione, per i GLS Dolphins, sicuro indisponibile il DB Riccardo Petrilli, espulso a Torino nel secondo tempo, che si aggiunge alle indisponibilità dei lineman Palloni e Caruso. In forse anche la presenza in campo del ricevitore della nazionale Michele “Iron” Marchini, vessato da un problema muscolare.
Prima dell'incontro ci sarà anche l'occasione per dedicare un ricordo a Gianluigi Luchena, giocatore dei primi Angels Pesaro e Head Coach dei Dolphins per oltre vent'anni, mancato lo scorso anno, con la consegna alla famiglia di una targa. Il coach pesarese, che ha guidato i Dolphins a disputare quattro Italian Superbowl e altrettanti campionati europei, ha senza dubbio contribuito a tenere viva la fiamma del football negli anni più bui, assieme all'allora GM dei Lions Bergamo Mario Rende e al deus ex machina dei Giants Bolzano Argeo Tisma.
Diretta streaming come sempre sul canale Dolphins di Youtube.