A MILANO CONTRO I CAMPIONI D'ITALIA

thumbnail

E' tempo di trasferte per i GLS Dolphins Ancona, che dopo il positivo esordio di stagione tra le mura amiche della scorsa settimana opposti a Guelfi Firenze (43-19 risultato finale), sono attesi da un test a dir poco impegnativo. Infatti sabato 11 marzo stadio G. Brera a Pero MI, kick off ore 18, la formazione di coach Rotelli farà visita ai campioni d'Italia in carica Rhinos Milano. Per i dorici, partiti subito con il piede giusto, tanto da risultare la formazione più prolifica in attacco di tutta la massima divisione, con un reparto seppur rinnovato a seguito di alcune importanti defezioni dovute rispetto alla scorsa stagione, la gara di sabato sarà un vero e proprio banco di prova sulle proprie reali ambizioni.
Naturalmente siamo solo all'inizio della stagione e il campionato di quest'anno, che ha cambiato format rispetto ai precedenti che prevedevano i due gironi territoriali mentre la formula 2017 ha dovuto varare il girone unico a seguito del ritiro inatteso e repentino all'ultimo istante della formazione ferrarese che ha, di fatto, sparigliato gli equilibri delle due precedenti stagioni, e di conseguenza ogni incontro potrebbe riservare delle sorprese. Sulla carta la formazione meneghina, che nella prima giornata del campionato ha osservato il turno di riposo, parte senza dubbio con il favore del pronostico, e anche in termini di roster a disposizione di coach Ault, non sembra essere seconda a nessuno almeno nell'orizzonte nazionale.
I milanesi che si sono cuciti sul petto il tricolore lo scorso anno a scapito dei Giants Bolzano, vecchia conoscenza degli adriatici dato che nelle ultime due stagioni sono stati eliminati proprio dagli Altoatesini, sembra abbiano allestito una compagine di tutto rispetto anche e sopratutto in vista degli impegni europei che li attendono. Tra l'altro i ragazzi di coach Rotelli ritroveranno sul campo da avversari due frutti del loro vivaio: il forte linebacker ucraino d'origine Roman Vikhnin, da sempre con i Gls Dolphins e il maceratese offensive lineman Stefano Chiappini, anche quest'ultimo per molte stagioni tra giovanili e prima squadra in forza ai marchigiani. Non saranno invece del match i fratelli Nicholas e Guy Ricciardulli, che avrebbero dovuto indossare ognuno una casacca, il primo quella lombarda il secondo quella adriatica, ma hanno dovuto entrambi rinunciare a seguito di insorti problemi familiari.
Per i GLS Dolphins Ancona non potrà essere della partita l'italo americano Vince Romano, chiamato in verdearancio in extremis una volta preso atto dalla dirigenza anconetana dell'indisponibilità del Ricciardulli di sponda marchigiana, incappato in una discutibile espulsione nell'incontro d'esordio che gli è costata una giornata giornata di squalifica.
Il reparto difensivo anconetano sul campo si è dimostrato ben registrato all'esordio, nonostante anche in questo caso ci siano stati diversi cambiamenti rispetto al passato, ed è riuscito a concedere poco agli avversari nell'overture di stagione, anche grazie all'altro import in forza ai dorici, l'outside linebacker Zachary Blair, ma con i Rhinos probabilmente sarà un'altra storia.
Nell'incontro valido per la seconda giornata del campionato FIDAF pertanto potranno essere molte le incognite visto che i milanesi saranno al loro esordio di stagione, e i GLS Dolphins potranno contare su loro reparto d'attacco già rodato sull'asse Kasdorf- Marchini, con un passing game che può far male alle difese avversarie, ma anche con altre soluzioni sia aeree che di corsa.
"Andiamo a Milano a giocare la nostra partita senza alcun timore reverenziale - afferma coach Rotelli - sappiamo che incontreremo probabilmente la squadra più forte del campionato attrezzata in ogni reparto e che è stata la protagonista del mercato autunnale oltre ad avere già un organico di tutto rispetto. I Rhinos dovranno affrontare gli impegni europei ed hanno cercato di rendersi più competitivi possibile. Noi non abbiamo nulla da perdere e cercheremo di fare il nostro gioco e di mettere più fieno in cascina possibile. Indubbiamente poter avere a disposizione tutto l'organico al completo ci avrebbe dato maggiore serenità, ma saremo comunque determinati a fare bene, il meglio possibile." Quella di sabato sarà la prima delle due trasferte consecutive a Milano, la settimana prossima stesso campo e stesso orario i GLS Dolphins affronteranno l'altra formazione milanese sponda Seamen, altra pretendente alla vittoria finale in questo campionato.