E' TEMPO DI PLAY OFF

thumbnail

Domenica 19 giugno, ore 18.00, Stadio della Palla Ovale "Nelson Mandela" di Ancona. Il posto e l'ora giusti per godersi il grande football con la sfida tra i GLS Dolphins Ancona e i Giants Bolzano. Finita la stagione regolare, cominciano i play-off, con l'adrenalina e l'entusiasmo delle sfide "secche", senza prova di appello. Chi vince continua a sognare, chi perde si lecca le ferite e pensa alla prossima stagione. "Siamo qua - il commento di Roberto Rotelli, capo allenatore dei delfini dorici - finora abbiamo percorso un gran bel cammino, con la prima perfect season della nostra storia e la prima partita internazionale contro il college americano. Ora si alza ancora l'asticella, giochiamo i play-off in casa contro una squadra fortissima, molto concreta e solida. In attacco sono forti e bilanciati, sia sulla terra con il gioco potente dei runningback Petrone e Palini, sia per aria con il quarterback americano Peterson che ha a disposizione armi del calibro dei ricevitori Bonacci, Podavitte e l'oriundo italo-canadese Sanvido. In difesa hanno un pacchetto di giocatori di primissimo livello, con Brunoro, Ricchiuti, Gallina, Bilcari, Erioldi e Baldi, oltre all'americano Germany e a De Jesus, bravissimo a difendere sui lanci. Forse mancherà il linebacker Ferrari per infortunio, ma comunque tutti gli altri sono grandi atleti e giocatori. Dalla nostra avremo la miglior squadra che potessi sognare di allenare, ragazzi pieni di volontà e dedizione, che si sono impegnati per tutta la stagione per arrivare fin qui e andare ancora oltre. Inoltre avremo dalla nostra il pubblico anconetano, che ci accompagna sempre con grandissima passione e tanto calore. Dovremo essere bravi, concentrati e aggressivi dal primo all'ultimo minuto per regalare ai tifosi la soddisfazione che meritano e a noi stessi un'altra settimana di cammino e la possibilità di continuare il nostro sogno".
Le notizie dall'infermeria, complice la settimana di pausa dopo la fine della regular season, sono positive. Lorenzo Pignataro rientrerà in campo per questa partita, dopo aver subito la frattura alla mano contro gli americani 20 giorni fa. Unico assente il defensive back Michele Mazzarini, per il resto formazione al completo.
Quella di domenica sarà la 26° volta che Dolphins e Giants si affrontano. Analizzando la storia delle sfide tra Ancona e Bolzano, salta all'occhio la quasi perfetta parità. Le 25 partite giocate negli ultimi 21 anni - la prima volta fu nel 1995 - vedono i dorici appena avanti con 13 vittorie e 12 sconfitte in totale, e anche considerando solo le due precedenti sfide valevoli per i play-off la parità si conferma ancora. Nel 2013 si imposero i Dolphins per 41-34, mentre lo scorso anno vinsero i Giants per 18-6, dopo un primo tempo chiuso sul 6-3 per i delfini. Segno di un grande equilibrio e di un forte senso di rivalità tra le due franchigie, che possono vantare una storia consolidata nei piani alti del football italiano come poche altre realtà. Entrambe le formazioni hanno partecipato a ben 4 Superbowl, finalissime del campionato italiano, con gli altoatesini capaci di vincere il titolo una volta nel 2009.
Gli altri quarti di finale in programma nel weekend sono Rhinos Milano - Aquile Ferrara, Panthers Parma - Guelfi Firenze e Marines Lazio - Seamen Milano. La vincente di Dolphins - Giants giocherà in casa la semifinale contro la vincente di Panthers - Guelfi, nel weekend successivo del 25/26 giugno. Poi si osserverà un turno di riposo, prima dell'Italian Bowl, finalissima del campionato italiano, in programma sabato 9 luglio allo Stadio Manuzzi di Cesena.