CONTRO I GUELFI L'OTTAVA VITTORIA

thumbnail

Otto vittorie su otto partite. Con una prestazione di carattere i GLS Dolphins Ancona espugnano per 27-18 il nuovo Guelfi Stadium a Firenze e mantengono imbattibilità e testa del girone, a due giornate dalla fine della regular season.
La franchigia marchigiana si è presentata a Firenze consapevole dell'importanza della posta in palio e della forza degli avversari, che venivano da 4 vittorie consecutive, di cui l'ultima prestigiosa ai danni dei Marines. La necessità di mettere la gara sui giusti binari fin dall'inizio viene concretizzata dal primo touchdown di Ryan Kasdorf su corsa, con la trasformazione buona si va sul 7-0. La difesa dorica stringe le maglie intorno al quarterback fiorentino e la palla torna all'attacco dorico. Il possesso si concretizza ancora grazie alla corsa di Ifrain Silot, trasformazione ancora buona e alla fine del primo quarto il tabellone dice 14-0 Dolphins. Nel secondo quarto la difesa è sempre solida e attenta, e oltre a non concedere punti ai gigliati, piazza anche l'ennesimo intercetto ai danni del quarterback avversario con Riccardo Petrilli. Ed è sempre Petrilli sul rovesciamento di fronte a varcare la linea di touchdown dopo aver ricevuto il lancio di Kasdorf. Calcio tra i pali e parziale all'intervallo sul 21-0. Nella ripresa i Guelfi riescono a macinare meglio e accorciano sul 21-6 grazie alla corsa del quarterback Dobson, con trasformazione bloccata dai dorici. La formazione di coach Rotelli non vuole assistere a una rimonta, e riesce ad allungare ancora grazie alla ricezione di Chester Zoppi, questa volta il calcio non entra e il parziale va sul 27-6 con cui si chiude il terzo quarto e virtualmente la partita. Solo nell'ultimo quarto, complice anche l'espulsione per fallo di targeting di Soltana e la reazione veemente dei fiorentini il divario si accorcia fino al 27-18, grazie ai touchdown di Mannatrizio e ancora Dobson su corsa, in entrambi i casi la difesa dorica riesce a bloccare il calcio.
" Sono ovviamente soddisfatto di quanto messo in mostra finora - il commento di Roberto Rotelli, capo allenatore della franchigia anconetana - i ragazzi si sacrificano e si impegnano, sia in settimana sia in partita. Complimenti alla difesa che per gran parte della partita ha colpito duro, con aggressività e fisicità. I linebacker, Zilbar e Vikhnin in particolare, hanno messo pressione e tolto lucidità e tempo di esecuzione ai Guelfi. Abbiamo avuto qualche sbavatura solo alla fine con alcuni falli non necessari e con un fumble nel quarto quarto, sono piccoli dettagli su cui lavoreremo per continuare il cammino e il miglioramento. Purtroppo, come succede in tutte le battaglie, torniamo con qualche acciacco, in primis l'infortunio alla mano di Lorenzo Pignataro, speriamo possa rientrare in tempo per i playoff". Ora, a meno di due scivoloni consecutivi domenica 22 maggio a Ferrara contro le Aquile e sabato 4 giugno in casa contro i Marines Lazio, i dorici potranno presentarsi ai playoff da prima nel girone Sud, potendo quindi contare sul vantaggio di giocare in casa e di cominciare contro la quarta classificata del girone Nord.