VITTORIA SUI WARRIORS, ORA IL RUSH FINALE

thumbnail

I GLS Dolphins continuano la loro marcia nel massimo campionato nazionale di football americano. Opposti ai Warriors Bologna hanno vinto per 41-6, inanellando la settima vittoria su sette partite e confermando la leadership nel girone Sud, utile ai fini dei playoff per garantirsi il diritto di giocare in casa la partite di post season e per affrontare la quarta classificata del girone Nord al primo turno.
Privi del linebacker Roman Vikhnin, tenuto a riposo per un fastidio muscolare, e dell'oriundo Andrew Bernardini dall'inizio del secondo quarto per lo stesso motivo, la squadra anconetana è stata brava nella prima parte di gioco a seguire i dettami del coaching staff. "Diversamente dall'andata, in cui avevamo sofferto il primo tempo per poi prevalere nel secondo, oggi volevamo partire subito forte, per mettere in sicurezza il risultato e permettere un adeguato turnover ai giovani. I ragazzi sono stati bravi nel primo quarto, terminato già sul 21-0, e poi nel secondo a portarci sul 34-0. Invece nel secondo tempo, nonostante diversi giovani in campo, abbiamo sofferto troppo, mancando esecuzioni elementari e sbagliano per troppa sicurezza, cosa che non deve succedere. Ci siamo fatti annullare 2 touchdown entrambi di Riccardo Petrilli, uno su kick off return e uno su ricezione, per due falli onestamente evitabili, inoltre abbiamo perso palla due volte con fumble non da noi. Comunque guardiamo avanti, ci aspettano 3 partite toste, le due trasferte a Firenze e Ferrara e poi l'ultima in casa contro i Marines. Sappiamo che gli altri stanno crescendo, vedi i Guelfi capaci di battere i Marines dopo aver pagato lo scotto dell'impatto con la massima serie. Ovviamente puntiamo sempre a vincere, per assicurarci il primo posto nel girone".
La partita ha visto nel primo quarto i dorici in grado di fermare sistematicamente i tentativi felsinei, e di andare subito a segno con soluzioni diverse. Prima una corsa personale del quarterback Ryan Kasdorf, poi una ricezione di Tommaso Mosca nell'angolino dell'endzone, infine una splendida azione di Chester Zoppi, che riceve sull'esterno a metà campo e poi rompe un paio di placcaggi e semina altri defensive back avversari fino a entrare in touchdown. Cambio di campo, e ancora i GLS Dolphins entrano in meta altre due volte sempre con giocatori diversi, con una meravigliosa ricezione in tuffo di Michele Marchini e poi con una corsa ubriacante di Ifrain Silot tra le maglie della difesa avversaria. I calci addizionali di Michele Morichi vanno tutti a buon fine escluso l'ultimo, quindi punteggio sul 34-0 all'intervallo. Nel terzo quarto invece punteggio inchiodato sullo 0-0, complici le difese che generano turnover agli attacchi avversari in continuazione. Alla fine della partita saranno 2 i fumble dei GLS Dolphins con Ifrain Silot e 3 i turnover dei Warriors (un fumble ricoperto dal linebacker dorico Mattia Dal Monte e due intercetti di Mejdi Soltana e di Riccardo Petrilli). Nel quarto quarto infine le ultime due segnature, dei Warriors con un bel lancio del quarterback Slusarz per il ricevitore numero 87, e dei marchigiani con il runningback Davide Gatto su corsa. Prossimo impegno dei dorici in trasferta sabato 15 maggio contro i Guelfi Firenze, che dopo aver perso le prime 3 partite del campionato da neopromossi, si sono trasformati vincendo le successive 4 con prestazioni molto valide, ultima delle quali la sonante vittoria per 31-6 ai danni della seconda nel girone, i Marines Lazio.