LA U19 DEI GLS DOLPHINS TRA LE PRIME QUATTRO D'ITALIA

thumbnail

Gara che non tradisce le attese, come da pronostico il quarto di finale tra GLS Dolphins Ancona e Cavaliers Castelfranco, rispettivamente 4° e 5° nel ranking nazionale a fine regular season, è stato combattuto fino alla fine. L'hanno spuntata i dorici, ma con qualche patema in più del dovuto grazie ai veneti autori di una prestazione indomita e intensa. "Sono felice per i ragazzi, hanno giocato con il cuore - il commento di Roberto Rotelli, capo allenatore dei GLS Dolphins Ancona - Stiamo facendo un bel cammino che ci ha portato prima a vincere il girone e poi a superare anche questi quarti di finale. Onestamente però devo dire che aver permesso ai Cavaliers di cullare il sogno e rifarsi sotto nel punteggio alla fine della partita quando ormai sembrava fatta non mi ha reso felicissimo. Dico sempre che l'esperienza non si insegna, si fa. Quindi sono convinto che sia stata una buona lezione per ragazzi così giovani".
Le due squadre come detto si presentavano alla gara con lo stesso record percentuale, e ottimi prospetti in entrambi i roster. Alla partenza i veneti sono già in palla: nel primo drive dei dorici il difensore Pilotto causa un fumble e recupera palla per il proprio attacco, che con le corse di Simioni e Gatto percorre 61 yards fino al touchdown dello stesso Simioni. Il calcio addizionale viene bloccato e punteggio 0-6. Doccia fredda che risveglia i GLS Dolphins. Filippo Toni ritorna il kickoff per 28 yards, il quarterback Burattini conquista un primo down su corsa e poi lancia Riccardo Petrilli che riceve in tuffo in endzone. Trasformazione su calcio di Tommaso Bugatti e punteggio sul 7-6 per i dorici. Anche la difesa prende le misure ai veneti e li costringe subito al punt di allontanamento. Ancora Riccardo Petrilli sugli scudi, riceve il calcio e semina tutti, involandosi per 68 yards fino al touchdown. Calcio di Bugatti e punteggio ribaltato sul 14-6 con cui si chiude il primo quarto. I dorici ci credono, costringono ancora i Cavaliers al punt di allontanamento e ripartono dalla metà campo. Prima un lancio di Burattini per Antonio Nocera avvicina i verdearancio alla endzone, poi un altro lancio per Riccardo Petrilli che riceve in endzone saltando più in alto del proprio marcatore: terza segnatura personale per lui e punteggio sul 21-6 con il calcio di Bugatti. Nel drive successivo i veneti riescono a percorrere bene tutto il campo, fino alla redzone dorica, ma qui si infrangono consumando i 4 tentativi per entrare in touchdown senza riuscirci. La possibilità di allungare ancora viene vanificata da un altro fumble dell'attacco anconetano che restituisce palla ai Cavaliers concendendo una ghiotta occasione sulla linea delle 20 yards difensive. La difesa ci mette un'altra pezza grande come una casa, fermando ancora l'offense veneta per 4 volte e recuperando il pallone. Non c'è tempo e finisce il primo tempo. Al rientro in campo sono i Cavaliers a partire in attacco. Due drive reciproci fermati da entrambe le difese nella metà campo veneta, fino all'intercetto di Tommaso Bugatti che arpiona una palla schizzata dal ricevitore e permette a Burattini di imbeccare al primo tentativo Petrilli sul corto raggio, il quale lascia sul posto prima il cornerback e poi il safety e varca ancora la linea per la quarta volta: calcio bloccato e punteggio 27-6. Sul drive successivo è la volta del linebacker dorico Matteo Moretti svelto a ricoprire un fumble del qb Barlese. Fine terzo quarto e partita che sembra indirizzata senza problemi. Invece nel quarto quarto i dorici si complicano la vita da soli. Due falli personali nello stesso drive avvicinano pericolosamente i Cavaliers al touchdown, che ne approfittano e segnano con una corsa da 1 yard del qb Barlese, il quale aggiunge poi altri 2 punti con la trasformazione alla mano: 27-14 e partita riaperta. Non contenti i GLS Dolphins alle penalità aggiungono anche due perdite di possesso:un fumble di Samuele Gatto e un intercetto di Filippo Burattini. Diventa facile per i Cavaliers aggiungere un altro touchdown sempre di Simioni che riceve il lancio del ricevitore Gatto dopo una finta e fissa il parziale sul 27-20 (trasformazione bloccata). Mancano solo 50 secondi, il tentativo di onside kick viene ricoperto da Antonio Ferri che sancisce la vittoria dei dorici alla fine di una partita bella e combattuta.
Nell'attacco dorico sugli scudi, oltre al solito Riccardo Petrilli con 4 TD e 195 yards totali, anche Samuele Gatto con 43 yards conquistate nel cuore della difesa e il quartebrack Filippo Burattini, con 7 completi su 14 per 144 yards, 3 TD pass e 1 intercetto. In difesa Nico Naci, con 12 placcaggi, oltre ad Antonio Ferrri e Andrea Gambelli con 8 placcaggi a testa, Tommaso Bugatti con l'intercetto e Filippo Toni, con ottimi ritorni di calcio e 2 placcaggi dentro il campo avversario. Per i Cavaliers, ottimo Simioni con 2 TD e 178 yards totali e il Qb di riserva Barlese, autore di un buon 11 su 17, mentre in difesa si sono distinti Tiatto e Makohka con 9 e 8 placcaggi rispettivamente.
I GLS Dolphins ora sono attesi dalla semifinale nel prossimo fine settimana a Roma, contro i quotati Marines Lazio che hanno battuto 42-28 i Giaguari Torino.