STAGIONE 2016: JACOB ZILBAR PRENDE IL POSTO DI NIC HARRIS

thumbnail

La stagione 2016 di massima divisione del football americano è ancora lontana qualche mese, ma si respirano già importanti cambiamenti. Il primo che coinvolge i GLS Dolphins Ancona è il cambio alla guida della difesa. Infatti Nic Harris, ex professionista NFL che lo scorso anno ha condotto la difesa dorica è rientrato negli USA, a Los Angeles dove vive sua figlia piccola per starle vicino durante la crescita. Al suo posto i GLS Dolphins Ancona hanno ingaggiato Jacob Adam Zilbar, 23 anni, originario della Florida. L'introduzione nelle parole del general manager della franchigia marchigiana Paolo Belvederesi: "Alto 1,80 per 101 kg, Zilbar ha giocato alla University of Wisconsin Platteville dal 2011 al 2014, giocando in tutti e 4 gli anni di eleggibilità un totale di 41 partite. I suoi numeri al college sono di tutto rispetto: 304 placcaggi, di cui 23,5 con perdita di yards per l'attacco avversario, 5 sacks ai danni del quarterback avversario, 6 fumble causati e 9 intercetti. Alla fine anche il prestigioso premio come "All American", è stato cioè nominato nella "prima squadra ideale" della NCAA Division 3 a livello nazionale nel suo anno da senior, oltre ad essere stato nominato miglior giocatore difensivo in assoluto della conference dove ha giocato (la WIAC) e di tutta la West Region degli USA. Dopo l'esperienza al college, è stato chiamato da alcune squadre della NFL, per svolgere i cosiddetti "private workout", in particolare con i Green Bay Packers, i Dallas Cowboys e i Minnesota Vikings, salvo poi decidersi per l'avventura fuori dagli States. In particolare Zilbar sta completando il suo primo campionato all'estero, precisamente in Brasile. Infatti il forte giocatore statunitense è stato ingaggiato dai Timbo Rex, squadra dello stato di Santa Caterina nel sud del Brasile. Fino a oggi, Jacob ha contribuito a rendere i Rex la miglior squadra del campionato brasiliano, unica formazione imbattuta in tutta la regular season. I playoffs cominciano domenica 22 novembre con i quarti di finale, vedremo nel prossimo mese se Jacob riuscirà a portare a casa il titolo, prima di trasferirsi da noi ad Ancona appena dopo le feste natalizie".
Per quanto riguarda il commento tecnico invece Roberto Rotelli, head coach dei GLS Dolphins spiega: "Dispiace non aver potuto confermare Nic, purtroppo le sue esigenze personali hanno la priorità. Detto questo abbiamo voluto selezionare un atleta di prim'ordine e allo stesso tempo un giocatore molto versatile che possa aiutarci in varie posizioni di campo a seconda della necessità e dell'apporto dei giocatori italiani. Infatti, Zilbar è sia potente al centro del campo, sia veloce in campo aperto e in carriera ha giocato principalmente da linebacker, ma anche da safety, oltre che in attacco come runningback e tight end. Come lo scorso anno con Nic avremo quindi un'arma importante, che ci permetterà di sfruttare al meglio i giocatori italiani nelle diverse situazioni. Ma soprattutto abbiamo voluto selezionare una persona che ha un desiderio tremendo di insegnare football, cosa che fa già nel liceo dove ha cominciato la carriera e che fa anche durante il suo primo anno all'estero in Brasile. Siamo convinti che Jacob si integrerà bene nella nostra realtà e sarà un valore aggiunto importante per la stagione alle porte".
Infine, ricordiamo che la prossima stagione 2016 prevede la possibilità di schierare, oltre ai due giocatori di scuola straniera come lo scorso anno, anche un ulteriore giocatore di scuola straniera in possesso di passaporto italiano, che possa essere eleggibile per giocare con la nazionale italiana. Questo perchè, con le qualificazioni ai campionati europei previste alla fine dell'estate 2016, la federazione vuole avere la possibilità di avere a disposizione un parco di giocatori di qualità che possano conoscere il football italiano e ambientarsi per tempo. Posizione che segna un deciso cambio di tendenza rispetto al passato, quando i cosiddetti "oriundi" venivano ingaggiati pochi giorni prima delle partite importanti, risultando spesso poco incisivi in uno sport di squadra come il football dove l'affiatamento e il timing tra compagni è fondamentale. Nelle prossime settimane sono quindi attese ulteriori novità in casa Dolphins, anche su questo fronte.