ROBERTO ROTELLI E MATTIA DAL MONTE NEGLI USA

thumbnail

Un'occasione da prendere al volo. Con la testa già rivolta alle ferie di agosto, Roberto Rotelli e Mattia Dal Monte, entrambi coach dei GLS Dolphins Ancona, hanno deciso invece di cambiare piani e dirigersi negli Stati Uniti per specializzarsi "in football". Grazie all'opportunità offerta da alcune istituzioni universitarie americane, una ristretta cerchia di coach italiani saranno ospitati durante il mese di agosto e la prima settimana di settembre, periodo che coincide con la preparazione al campionato universitario NCAA che prende il via proprio il primo weekend di settembre.
Il college di Ohio Northern University, attende Mattia Dal Monte, 25 anni, studi di Scienze Motorie in tasca che alla carriera da giocatore sia nella squadra marchigiana sia in Nazionale ha già affiancato quella da allenatore. Infatti, oltre ad aver sostenuto gli esami federali da allenatore e aver conseguito il primo livello all'inizio di quest'anno, Dal Monte collabora con lo staff tecnico dorico per la formazione dei giocatori della giovanile e per la preparazione atletica in palestra, gestendo il programma cosiddetto di "S&C" (Strength and Conditioning, ndr) per diversi giocatori della prima squadra che utilizzano la palestra dei Dolphins. "Per me sarà un'occasione unica, di imparare dai maestri direttamente sul campo. I college americani sono all'avanguardia per tutto quello che riguarda lo sport e gli studi ad esso connessi, sono sicuro che queste settimane mi saranno di grande aiuto per il mio futuro. Tra l'altro la Ohio Northern University si trova nella cittadina di Ada, a 85 miglia da Columbus, Ohio, città dove è nato e vive Rocky Pentello, nostro indimenticato quarterback per ben 5 anni di fila".
Il capo allenatore dei GLS Dolphins Ancona, Roberto Rotelli, 48 anni, invece è atteso a Waverly in Iowa, dove ha sede il Wartburg College. "Sono felicissimo di questa opportunità - il suo commento - Infatti Wartburg è una della formazioni più vincenti degli ultimi anni, con un importante programma dedicato al football e strutture di primissimo piano. Vuol dire rinunciare alle ferie con la famiglia, ma per me sarà una emozione doppia, perchè avevo già fatto un'esperienza simile all'Università del Wisconsin a Lacrosse, nel lontano 1991, ma allora da "semplice" giocatore. Oggi torno negli USA da tecnico, per parecchio tempo e potendo partecipare a tutte le attività in programma: dagli allenamenti in campo, alle sessioni in palestra, dalle riunioni tecniche (briefing e de-briefing) alle sessioni di analisi dei video. Potrò quindi approfondire moltissimi aspetti tecnici, tattici e formativi con un coaching staff di elevato profilo e che ha già dimostrato di essere vincente".
Entrambi i college disputano il campionato universitario della NCAA, Division III.
Entrambi i college disputano il campionato universitario della NCAA, Division III. Il merito di questa importante opportunità offerta ai due tecnici dorici è della Lega IFL (Italian Football League) nelle persone di Enrico Mambelli, presidente, e di Fabrizio Cupellini, general manager dei Marines Lazio nonchè delegato ai rapporti con le istituzioni d'oltreoceano. Infatti nei mesi scorsi, intensificati i rapporti finalizzati a creare una serie di eventi durante la prossima stagione 2016, Mambelli e Cupellini hanno ottenuto da diversi college americani la disponibilità ad ospitare in maniera totalmente gratuita, compreso vitto e alloggio, alcuni coach italiani. Disponibilità riservata ovviamente al personale facente parte delle squadre della Lega stessa, ed ecco che i GLS Dolphins non ci hanno pensato sopra due volte e hanno aderito con entusiasmo inviando ben 2 coach a specializzarsi nella patria del football. Oltre a Rotelli e Dal Monte, solamente altri 3 coach italiani si specializzeranno negli States quest'estate, due allenatori del Marines Lazio e Mauro "Pepè" Salvemini dei Seamen Milano.